La memoria riporta la revisione bibliografica dei criteri di dimensionamento dei massi guardiani posti al piede di opere verticali di tipo composto. Si evidenzia che il criterio di dimensionamento dello spessore dei massi riportato dal Coastal Enginee-ring Manual (CEM), normalmente utilizzato come manuale tecnico nei paesi occi-dentali, non è corretto e sottostima lo spessore dei massi. Il criterio riportato dal CEM, preso dall’esperienza giapponese, è stato modificato in Giappone dove ormai si usa da tempo un nuovo criterio maggiormente cautelativo.

Stabilità dei massi guardiani a protezione del piede di opere a parete verticale di tipo composto

DI RISIO, MARCELLO;PASQUALI, DAVIDE;
2016-01-01

Abstract

La memoria riporta la revisione bibliografica dei criteri di dimensionamento dei massi guardiani posti al piede di opere verticali di tipo composto. Si evidenzia che il criterio di dimensionamento dello spessore dei massi riportato dal Coastal Enginee-ring Manual (CEM), normalmente utilizzato come manuale tecnico nei paesi occi-dentali, non è corretto e sottostima lo spessore dei massi. Il criterio riportato dal CEM, preso dall’esperienza giapponese, è stato modificato in Giappone dove ormai si usa da tempo un nuovo criterio maggiormente cautelativo.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11697/107889
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact