Lo studio analizza l’impatto della rilevanza costituzionale dei vincoli finanziari sulla funzione statale di coordinamento, nonché sulla stessa nozione di pubblica amministrazione. La l. cost. n. 1 del 2012, recependo le regole del patto di bilancio, ha espressamente introdotto all'art. 97 cost. una nozione economico-finanziaria di amministrazione pubblica, sottoponendo l’aggregato di enti ad essa riconducibile ai vincoli della sostenibilità del debito e dell'indebitamento. Gli enti considerati amministrazioni ai sensi della normativa europea sui conti pubblici (SEC2010), non sono soltanto destinatari di norme dirette all’armonizzazione ed al consolidamento dei conti, ma sono anche tenute ad adottare le misure finanziarie e di contenimento della spesa volte a conseguire gli obiettivi fissati per l’intero settore. In questa prospettiva, lo studio evidenziata la tendenza al rafforzamento della funzione statale di coordinamento finanziario del sistema pubblico e la conseguente compressione dell’autonomia finanziaria e contabile degli enti territoriali. Al riguardo, mentre la l. cost. n. 1 del 2012 ha assunto l'armonizzazione contabile tra le materie riservate alle legislazione esclusiva statale, la riforma costituzionale - in via di approvazione – ascrive al medesimo livello di competenza il coordinamento della finanza pubblica e del sistema tributario.

Nozione di amministrazione pubblica e coordinamento statale nella prospettiva dell’interesse finanziario

W. Giulietti
;
2016-01-01

Abstract

Lo studio analizza l’impatto della rilevanza costituzionale dei vincoli finanziari sulla funzione statale di coordinamento, nonché sulla stessa nozione di pubblica amministrazione. La l. cost. n. 1 del 2012, recependo le regole del patto di bilancio, ha espressamente introdotto all'art. 97 cost. una nozione economico-finanziaria di amministrazione pubblica, sottoponendo l’aggregato di enti ad essa riconducibile ai vincoli della sostenibilità del debito e dell'indebitamento. Gli enti considerati amministrazioni ai sensi della normativa europea sui conti pubblici (SEC2010), non sono soltanto destinatari di norme dirette all’armonizzazione ed al consolidamento dei conti, ma sono anche tenute ad adottare le misure finanziarie e di contenimento della spesa volte a conseguire gli obiettivi fissati per l’intero settore. In questa prospettiva, lo studio evidenziata la tendenza al rafforzamento della funzione statale di coordinamento finanziario del sistema pubblico e la conseguente compressione dell’autonomia finanziaria e contabile degli enti territoriali. Al riguardo, mentre la l. cost. n. 1 del 2012 ha assunto l'armonizzazione contabile tra le materie riservate alle legislazione esclusiva statale, la riforma costituzionale - in via di approvazione – ascrive al medesimo livello di competenza il coordinamento della finanza pubblica e del sistema tributario.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
47 2016 Giulietti - Trimarchi.pdf

solo utenti autorizzati

Licenza: Dominio pubblico
Dimensione 3.5 MB
Formato Adobe PDF
3.5 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11697/120085
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact