Il tema delle conoscenze riveste da sempre una funzione centrale nel dibattito disciplinare, molto meno nel processo di pianificazione urbanistica e territoriale. Qui ancora risultano secondari i fattori del rischio il cui portato, multidisciplinare e multi- scalare, dovrebbe esigere un nuovo modello di pianificazione che lo ponga in primo piano. La ricerca punta a costruire un sistema di conoscenza dinamica, sistematica e socialmente condivisa del territorio, che sia di reale ed efficace supporto ai piani (da quelli urbanistici a quelli di protezione civile), ai programmi e ai progetti di governo del territorio ma autonoma rispetto agli stessi, tale da a integrare in un unico ambiente digitale, una piattaforma, le diverse risorse informatiche digitali consolidate e di nuova generazione, di carattere bidimensionale e tridimensionale. Tale tool dovrà gestire tre componenti: le informazioni (di varie tipologie e di varia natura), la partecipazione (con vari strumenti e tecniche) e la governance del Piano/Progetto (con vari strumenti). Il modello di piattaforma alla base della ricerca potrà aprire ad un nuovo modo di pianificare e progettare il territorio, in cui la conoscenza non è più atto residuale e giustificativo del processo, ma è una fase autonoma, capace di chiarire la reale compatibilità e la coerenza delle scelte strategiche e progettuali con le componenti ambientali, in particolare con i fattori di rischio presenti sul territorio. Un modello dinamico così concepito potrebbe essere per esempio sperimentato per ottenere l’Agenda Strategica di interventi del programma governativo “Casa Italia”.

Territori fragili. Integrare le conoscenze per una reale mitigazione dei rischi.

DI LODOVICO, LUANA;D. Di Ludovico
2017

Abstract

Il tema delle conoscenze riveste da sempre una funzione centrale nel dibattito disciplinare, molto meno nel processo di pianificazione urbanistica e territoriale. Qui ancora risultano secondari i fattori del rischio il cui portato, multidisciplinare e multi- scalare, dovrebbe esigere un nuovo modello di pianificazione che lo ponga in primo piano. La ricerca punta a costruire un sistema di conoscenza dinamica, sistematica e socialmente condivisa del territorio, che sia di reale ed efficace supporto ai piani (da quelli urbanistici a quelli di protezione civile), ai programmi e ai progetti di governo del territorio ma autonoma rispetto agli stessi, tale da a integrare in un unico ambiente digitale, una piattaforma, le diverse risorse informatiche digitali consolidate e di nuova generazione, di carattere bidimensionale e tridimensionale. Tale tool dovrà gestire tre componenti: le informazioni (di varie tipologie e di varia natura), la partecipazione (con vari strumenti e tecniche) e la governance del Piano/Progetto (con vari strumenti). Il modello di piattaforma alla base della ricerca potrà aprire ad un nuovo modo di pianificare e progettare il territorio, in cui la conoscenza non è più atto residuale e giustificativo del processo, ma è una fase autonoma, capace di chiarire la reale compatibilità e la coerenza delle scelte strategiche e progettuali con le componenti ambientali, in particolare con i fattori di rischio presenti sul territorio. Un modello dinamico così concepito potrebbe essere per esempio sperimentato per ottenere l’Agenda Strategica di interventi del programma governativo “Casa Italia”.
9788899237127
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11697/122977
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact