Interventi sul costruito storico: un altro tipo di degrado antropico?