Una ricerca dell’Università dell’Aquila indaga il campo del Metabolismo urbano mettendo in relazione le sue componenti (flussi di risorse e materiali) con gli impatti che esse hanno sulle forme urbane, i tessuti e le morfologie, impatti che si traducono in rischi. Tale relazione riporta agli argomenti più generali della resilienza urbana e alla capacità dei sistemi/organismi urbani di reagire a repentine modifiche del loro stato. La ricerca mette a fuoco tali interazioni, i loro meccanismi e modalità, e cerca di comprendere come esse modificano le opportunità di ridurre gli effetti dei disastri naturali nell’ottica di abbattere il consumo delle risorse. Nel paper si presentano gli esiti preliminari di tale ricerca che riguarda specificatamente il tema della sicurezza degli spazi aperti e della loro funzionalità al verificarsi di un evento calamitoso. Saranno descritti alcuni casi studio multirischio, in cui i dati e le informazioni disponibili consentono di individuare gli elementi che incidono sul metabolismo urbano e sulla capacità di risposta dei relativi sistemi, nello specifico la performance in termini di connettività del sistema degli spazi aperti. Ne risultano indicazioni e indirizzi innovativi per la modifica dei processi di urbanizzazione, tesi ad evitare che quest’ultimi incrementino il potenziale dei disastri naturali, rivolti anche ad una nuova concettualizzazione “metabolica” tra forme/spazi urbani, morfologie ed uso delle risorse.

Metabolismo e rischi naturali nei sistemi urbani. Vulnerabilità e resilienza degli spazi pubblici.

Di Ludovico D
;
Di Lodovico L
2019-01-01

Abstract

Una ricerca dell’Università dell’Aquila indaga il campo del Metabolismo urbano mettendo in relazione le sue componenti (flussi di risorse e materiali) con gli impatti che esse hanno sulle forme urbane, i tessuti e le morfologie, impatti che si traducono in rischi. Tale relazione riporta agli argomenti più generali della resilienza urbana e alla capacità dei sistemi/organismi urbani di reagire a repentine modifiche del loro stato. La ricerca mette a fuoco tali interazioni, i loro meccanismi e modalità, e cerca di comprendere come esse modificano le opportunità di ridurre gli effetti dei disastri naturali nell’ottica di abbattere il consumo delle risorse. Nel paper si presentano gli esiti preliminari di tale ricerca che riguarda specificatamente il tema della sicurezza degli spazi aperti e della loro funzionalità al verificarsi di un evento calamitoso. Saranno descritti alcuni casi studio multirischio, in cui i dati e le informazioni disponibili consentono di individuare gli elementi che incidono sul metabolismo urbano e sulla capacità di risposta dei relativi sistemi, nello specifico la performance in termini di connettività del sistema degli spazi aperti. Ne risultano indicazioni e indirizzi innovativi per la modifica dei processi di urbanizzazione, tesi ad evitare che quest’ultimi incrementino il potenziale dei disastri naturali, rivolti anche ad una nuova concettualizzazione “metabolica” tra forme/spazi urbani, morfologie ed uso delle risorse.
9788899237172
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11697/135827
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact