"Amare e fingere": una sconosciuta opera di Stradella e altre novità sulla sua produzione teatrale romana