INTRODUZIONE L’obesità infantile è un grave problema di sanità pubblica e l’infanzia precoce è un periodo critico per affrontarne la prevenzione. Il setting ideale per implementare programmi finalizzati a tale scopo è la scuola dell’infanzia: si può incoraggiare al cambiamento comportamentale raggiungendo bambini e rispettive famiglie. L’intervento europeo ToyBox, implementato nel setting pre-scolare e centrato sugli Energy Balance-Related Behaviours (EBRBs), è risultato costo-efficace. Obiettivo dello studio è la validazione degli strumenti di valutazione Core Questionnaire (CQ) e Food Frequency Questionnaire (FFQ) in lingua Italiana, in particolare riguardo agli EBRBs relativi al consumo di bevande e snack. MATERIALI E METODI I questionari proxy hanno rilevato informazioni su fattori socio-demografici e variabili attitudinali e comportamentali dei bambini e dei loro genitori/tutori. È stata effettuata una somministrazione a disegno test-retest e sono stati raccolti complessivamente 108 CQs e 90 FFQs (percentuale di recupero al retest del 44,4%). La stabilità test-retest è stata verificata mediante analisi di correlazione (rho di Spearman). RISULTATI Il livello di stabilità è risultato: di grado ‘insufficiente’ (rho < 0.30) per il CQ in 8 items su 67 (11.9%) e per il FFQ in 4 items su 37 (10.8%) relativi alle frequenze di consumo e in 7 items su 37 (18.9%) relativi alle quantità di alimenti consumati; di grado ‘eccellente’ (rho > 0.60) per il CQ in 9 items su 67 (13.4%) e per il FFQ in 9 items su 37 (24.3%) relativi alle frequenze di consumo e in 8 items su 37 (21.6%) relativi alle quantità di alimenti consumati. Sono emerse criticità nella stabilità di singoli items che potrebbero essere ricondotte a: scarsa numerosità del campione (difetto di potenza), condizionamento degli intervistati che hanno fornito risposte desiderabili piuttosto che reali, scarsa consapevolezza di ciò che avviene nel contesto familiare. Inoltre, la bassa proporzione di recupero al retest potrebbe essere stata influenzata dalla numerosità delle domande. Infine, l’arruolamento volontario non randomizzato suggerisce un possibile bias di selezione. CONCLUSIONI. I questionari CQ e FFQ si sono dimostrati strumenti complessivamente accettabili per l’osservazione dei comportamenti EBRBs. L’estensione dello studio, attualmente in corso ad altre scuole, permetterà di verificare l’influenza di alcune variabili socio-demografiche sulla attendibilità delle risposte (es. titolo di studio e nazionalità dei genitori) e di riformulare i questionari, migliorando la compliance alla compilazione, per esempio riducendone la lunghezza. Il presente studio fornisce le basi per la fase valutativa dell’intervento ToyBox per la sua futura implementazione in Italia.

Strumenti di assessment per la valutazione di interventi di prevenzione dell’obesità in età prescolare: test-retest reliability della versione italiana dei questionari ToyBox”

Cesarini Valentina;Greco Stefano;D’Onofrio Simona;Scatigna Maria.
2018-01-01

Abstract

INTRODUZIONE L’obesità infantile è un grave problema di sanità pubblica e l’infanzia precoce è un periodo critico per affrontarne la prevenzione. Il setting ideale per implementare programmi finalizzati a tale scopo è la scuola dell’infanzia: si può incoraggiare al cambiamento comportamentale raggiungendo bambini e rispettive famiglie. L’intervento europeo ToyBox, implementato nel setting pre-scolare e centrato sugli Energy Balance-Related Behaviours (EBRBs), è risultato costo-efficace. Obiettivo dello studio è la validazione degli strumenti di valutazione Core Questionnaire (CQ) e Food Frequency Questionnaire (FFQ) in lingua Italiana, in particolare riguardo agli EBRBs relativi al consumo di bevande e snack. MATERIALI E METODI I questionari proxy hanno rilevato informazioni su fattori socio-demografici e variabili attitudinali e comportamentali dei bambini e dei loro genitori/tutori. È stata effettuata una somministrazione a disegno test-retest e sono stati raccolti complessivamente 108 CQs e 90 FFQs (percentuale di recupero al retest del 44,4%). La stabilità test-retest è stata verificata mediante analisi di correlazione (rho di Spearman). RISULTATI Il livello di stabilità è risultato: di grado ‘insufficiente’ (rho < 0.30) per il CQ in 8 items su 67 (11.9%) e per il FFQ in 4 items su 37 (10.8%) relativi alle frequenze di consumo e in 7 items su 37 (18.9%) relativi alle quantità di alimenti consumati; di grado ‘eccellente’ (rho > 0.60) per il CQ in 9 items su 67 (13.4%) e per il FFQ in 9 items su 37 (24.3%) relativi alle frequenze di consumo e in 8 items su 37 (21.6%) relativi alle quantità di alimenti consumati. Sono emerse criticità nella stabilità di singoli items che potrebbero essere ricondotte a: scarsa numerosità del campione (difetto di potenza), condizionamento degli intervistati che hanno fornito risposte desiderabili piuttosto che reali, scarsa consapevolezza di ciò che avviene nel contesto familiare. Inoltre, la bassa proporzione di recupero al retest potrebbe essere stata influenzata dalla numerosità delle domande. Infine, l’arruolamento volontario non randomizzato suggerisce un possibile bias di selezione. CONCLUSIONI. I questionari CQ e FFQ si sono dimostrati strumenti complessivamente accettabili per l’osservazione dei comportamenti EBRBs. L’estensione dello studio, attualmente in corso ad altre scuole, permetterà di verificare l’influenza di alcune variabili socio-demografiche sulla attendibilità delle risposte (es. titolo di studio e nazionalità dei genitori) e di riformulare i questionari, migliorando la compliance alla compilazione, per esempio riducendone la lunghezza. Il presente studio fornisce le basi per la fase valutativa dell’intervento ToyBox per la sua futura implementazione in Italia.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11697/140108
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact