Si analizza la figura dell'Edipo tesauriano come solutore di enigmi e di vincitore della Sfinge.Nella tragedia secentesca il mito è usato in rapporto al gusto per il molteplice e il meraviglioso. Nell'identificazione tra enigma e incesto si individua la ragione principale dell'interesse di Tesauro per il tema.

L'"impresa" della Sfinge: l'Edipo di Tesauro

Merola V
2005

Abstract

Si analizza la figura dell'Edipo tesauriano come solutore di enigmi e di vincitore della Sfinge.Nella tragedia secentesca il mito è usato in rapporto al gusto per il molteplice e il meraviglioso. Nell'identificazione tra enigma e incesto si individua la ragione principale dell'interesse di Tesauro per il tema.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11697/147666
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact