Seconda solo al raffreddore comune tra le affezione che colpiscono i pazienti in età pediatrica, l’otite media con versamento, per la portata della sua incidenza e per le modalità del suo decorso, comporta implicazioni di ordine sociale ed economico di rilevanza non trascurabile. Tra i vari termini proposti dai diversi autori per definire questa complessa affezione, quello di “otite media con versamento” o “otite media secretiva” sembra essere attualmente il più adeguato. L’OME, classificata in acuta, subacuta e cronica, colpisce prevalentemente bambini tra 2 e 6 anni presentandosi con otalgia, senso di ovattamento auricolare,autofonia, ipoacusia da lieve a moderata. FATTORI PREDISPONENTI sono: peso alla nascita inferiore a 2,5 Kg e circonferenza cranica alla nascita inferiore alla norma; abitudine al fumo di sigaretta dei genitori; storia familiare positiva per OME. Indubbia è la correlazione tra stagione fredda e maggiore incidenza di OME legata all’influenza esercitata dalle infezioni del tratto respiratorio superiore sullo stato dell’orecchio medio. Predispongono a tale affezione anche condizioni come la respirazione orale, il russamento, l’edema della mucosa nasale, deviazioni del setto nasale. Risulta poi indubbia la correlazione tra scarsa pneumatizzazione del processo mastoideo ed infiammazione cronica dell’orecchio medio, spesso concomitante ad una disfunzione tubarica. Per definizione l’OME è caratterizzata da un versamento endotimpanico sieroso oppure mucoso, mai purulento, che può assumere nei bambini un aspetto colloso (glue ear). RUOLO DELL TUBA DI EUSTACHIO: l’analisi delle condizioni anatomo-fisiologiche che predispongono all’OME non può prescindere dall’esame del ruolo svolto dalla tuba con le sue funzioni di ventilazione dell’orecchio medio, di barriera meccanica, di depurazione. SURFACE TENSION LOWERING SUBSTANCE: sostanza analoga al surfactante alveolare presente nel film mucoso, che riveste le pareti tubariche, avrebbe la funzione di impedire l’atelettasia delle pareti tubariche stesse mediante una riduzione della tensione superficiale all’interfaccia aria-muco. RUOLO DELLE ADENOIDI:poste in prossimità dell’orificio faringeo della tuba possono provocare, se interessate da un processo ipertrofico, l’ostruzione meccanica estrinseca della tuba stessa. RUOLO DELL’IMMUNITà: il sistema immunocompetente esercita una duplice influenza nei confronti dell’OME in termini di immaturità immunologica e di ipersensibilità. PROTEASI ED INIBITORI DELLE PROTEASI: nel corso delle reazione infiammatoria dell’orecchio medio affetto da OME un ruolo di primo piano è sostenuto dai granulociti polimorfonucleati neutrofili, essendo la fagocitosi e il concomitante rilascio extracellulare di enzimi lisosomiali le funzioni da loro svolte nei versamenti dell’OME. Tali attività se non correttamente equilibrate da un sistema deputato all’inibizione delle proteasi, possono risolversi in un danno tissutale con conseguente metaplasia (aumento delle globet-cells con la comparsa di ghiandole mucose).

"Alcune considerazioni sulla patogenesi dell'otite media con versamento"

LAURIELLO, MARIA
1986

Abstract

Seconda solo al raffreddore comune tra le affezione che colpiscono i pazienti in età pediatrica, l’otite media con versamento, per la portata della sua incidenza e per le modalità del suo decorso, comporta implicazioni di ordine sociale ed economico di rilevanza non trascurabile. Tra i vari termini proposti dai diversi autori per definire questa complessa affezione, quello di “otite media con versamento” o “otite media secretiva” sembra essere attualmente il più adeguato. L’OME, classificata in acuta, subacuta e cronica, colpisce prevalentemente bambini tra 2 e 6 anni presentandosi con otalgia, senso di ovattamento auricolare,autofonia, ipoacusia da lieve a moderata. FATTORI PREDISPONENTI sono: peso alla nascita inferiore a 2,5 Kg e circonferenza cranica alla nascita inferiore alla norma; abitudine al fumo di sigaretta dei genitori; storia familiare positiva per OME. Indubbia è la correlazione tra stagione fredda e maggiore incidenza di OME legata all’influenza esercitata dalle infezioni del tratto respiratorio superiore sullo stato dell’orecchio medio. Predispongono a tale affezione anche condizioni come la respirazione orale, il russamento, l’edema della mucosa nasale, deviazioni del setto nasale. Risulta poi indubbia la correlazione tra scarsa pneumatizzazione del processo mastoideo ed infiammazione cronica dell’orecchio medio, spesso concomitante ad una disfunzione tubarica. Per definizione l’OME è caratterizzata da un versamento endotimpanico sieroso oppure mucoso, mai purulento, che può assumere nei bambini un aspetto colloso (glue ear). RUOLO DELL TUBA DI EUSTACHIO: l’analisi delle condizioni anatomo-fisiologiche che predispongono all’OME non può prescindere dall’esame del ruolo svolto dalla tuba con le sue funzioni di ventilazione dell’orecchio medio, di barriera meccanica, di depurazione. SURFACE TENSION LOWERING SUBSTANCE: sostanza analoga al surfactante alveolare presente nel film mucoso, che riveste le pareti tubariche, avrebbe la funzione di impedire l’atelettasia delle pareti tubariche stesse mediante una riduzione della tensione superficiale all’interfaccia aria-muco. RUOLO DELLE ADENOIDI:poste in prossimità dell’orificio faringeo della tuba possono provocare, se interessate da un processo ipertrofico, l’ostruzione meccanica estrinseca della tuba stessa. RUOLO DELL’IMMUNITà: il sistema immunocompetente esercita una duplice influenza nei confronti dell’OME in termini di immaturità immunologica e di ipersensibilità. PROTEASI ED INIBITORI DELLE PROTEASI: nel corso delle reazione infiammatoria dell’orecchio medio affetto da OME un ruolo di primo piano è sostenuto dai granulociti polimorfonucleati neutrofili, essendo la fagocitosi e il concomitante rilascio extracellulare di enzimi lisosomiali le funzioni da loro svolte nei versamenti dell’OME. Tali attività se non correttamente equilibrate da un sistema deputato all’inibizione delle proteasi, possono risolversi in un danno tissutale con conseguente metaplasia (aumento delle globet-cells con la comparsa di ghiandole mucose).
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11697/14945
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact