Complessità e riduzionismo nello studio della mente