L’articolo analizza il rapporto tra filosofia e scienze nel pensiero Schopenhauer, con particolare attenzione ai manoscritti e alle seguenti opere: Il mondo come volontà e rappresentazione, La volontà nella natura, Parerga e paralipomena. La lettura diacronica mostra l’importanza delle scienze nella formazione e nell’articolazione del sistema, aspetti spesso ignorati dalla tradizione degli studi. In particolare sono ricostruiti i rapporti con la Naturphilosophie di Schelling, con la concezione della natura di Goethe, e con il corso dello sviluppo scientifico della prima metà dell’Ottocento.

Philosophie de la nature et sciences chez Schopenhauer

SEGALA, MARCO
2012

Abstract

L’articolo analizza il rapporto tra filosofia e scienze nel pensiero Schopenhauer, con particolare attenzione ai manoscritti e alle seguenti opere: Il mondo come volontà e rappresentazione, La volontà nella natura, Parerga e paralipomena. La lettura diacronica mostra l’importanza delle scienze nella formazione e nell’articolazione del sistema, aspetti spesso ignorati dalla tradizione degli studi. In particolare sono ricostruiti i rapporti con la Naturphilosophie di Schelling, con la concezione della natura di Goethe, e con il corso dello sviluppo scientifico della prima metà dell’Ottocento.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11697/15302
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus 1
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact