La teoria dello shock insegna come alcune scelte, seppur controverse in condizioni normali, possono sembrare una necessità per affrontare situazioni di emergenza generate da un evento contingente come nel caso del terremoto del 6 aprile 2009 che ha colpito la città dell’Aquila. La necessità di edilizia “provvisoria” ha generato un forte stress urbanistico favorito dalle discutibili politiche territoriali adottate. Il lavoro presentato analizza gli effetti di queste scelte sul mercato immobiliare e sulla rendita urbana.

Lo shock sismico al servizio della speculazione: dinamiche immobiliari e rendita urbana nella città dell’Aquila

Zullo F.
;
2021

Abstract

La teoria dello shock insegna come alcune scelte, seppur controverse in condizioni normali, possono sembrare una necessità per affrontare situazioni di emergenza generate da un evento contingente come nel caso del terremoto del 6 aprile 2009 che ha colpito la città dell’Aquila. La necessità di edilizia “provvisoria” ha generato un forte stress urbanistico favorito dalle discutibili politiche territoriali adottate. Il lavoro presentato analizza gli effetti di queste scelte sul mercato immobiliare e sulla rendita urbana.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11697/164651
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus 0
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact