L'interesse per la previsione e prevenzione dei pericoli naturali legati ad eventi idro-meteorologi è cresciuto, negli ultimi anni, a causa della maggiore frequenza di eventi severi. La definizione dell’intensità dei fenomeni meteorologici avversi e la loro evoluzione nel tempo permettono di valutare quali saranno le criticità sul territorio, per questo motivo, la previsione di eventi in termini di corretta localizzazione delle aree a rischio da un punto di vista idrologico e idrogeologico, diventa necessaria per un buon sistema di prevenzione. Il Centro di Eccellenza CETEMPS (http://cetemps.aquila.infn.it/) svolge diverse attività di ricerca su queste tematiche e, in particolare, ha creato un proprio modello idrologico a parametri distribuiti (CHyM, Cetemps HYdrological Model), costantemente sviluppato dal Gruppo di Modellistica Idrologica, per la previsione di eventi alluvionali e dissesto idrogeologico. Grazie ad una decennale collaborazione con il Centro Funzionale ed allo sviluppo di una sempre più accurata modalità di previsione numerica idrologica con il modello CHyM, sono stati calibrati, validati e perfezionati una serie di indici di stress useroriented, utili in fase previsionale. Questo stesso modello idrologico ha poi trovato applicazioni in diversi altri ambiti che spaziano dalla climatologia, all’acquacoltura, allo studio dei sistemi ecologici fluviali. Il fattor comune è rappresentato dall’utilizzo dei dati idrologici/meteorologici, messi a disposizione dall’Istituto Idrografico e Mareografico della Regione Abruzzo, utilizzati sia in fase di calibrazione, che per la previsione stessa.

Uso dei dati idrologici per applicazioni e previsioni idrometeorologiche

Barbara Tomassetti;Valentina Colaiuda;Annalina Lombardi;
2018

Abstract

L'interesse per la previsione e prevenzione dei pericoli naturali legati ad eventi idro-meteorologi è cresciuto, negli ultimi anni, a causa della maggiore frequenza di eventi severi. La definizione dell’intensità dei fenomeni meteorologici avversi e la loro evoluzione nel tempo permettono di valutare quali saranno le criticità sul territorio, per questo motivo, la previsione di eventi in termini di corretta localizzazione delle aree a rischio da un punto di vista idrologico e idrogeologico, diventa necessaria per un buon sistema di prevenzione. Il Centro di Eccellenza CETEMPS (http://cetemps.aquila.infn.it/) svolge diverse attività di ricerca su queste tematiche e, in particolare, ha creato un proprio modello idrologico a parametri distribuiti (CHyM, Cetemps HYdrological Model), costantemente sviluppato dal Gruppo di Modellistica Idrologica, per la previsione di eventi alluvionali e dissesto idrogeologico. Grazie ad una decennale collaborazione con il Centro Funzionale ed allo sviluppo di una sempre più accurata modalità di previsione numerica idrologica con il modello CHyM, sono stati calibrati, validati e perfezionati una serie di indici di stress useroriented, utili in fase previsionale. Questo stesso modello idrologico ha poi trovato applicazioni in diversi altri ambiti che spaziano dalla climatologia, all’acquacoltura, allo studio dei sistemi ecologici fluviali. Il fattor comune è rappresentato dall’utilizzo dei dati idrologici/meteorologici, messi a disposizione dall’Istituto Idrografico e Mareografico della Regione Abruzzo, utilizzati sia in fase di calibrazione, che per la previsione stessa.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
atti-convegno-idrografico.pdf

accesso aperto

Tipologia: Documento in Post-print
Licenza: Creative commons
Dimensione 8.22 MB
Formato Adobe PDF
8.22 MB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11697/164916
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact