Il lavoro illustrato nel volume si colloca nel vivace dibattito inerente il recupero dei centri storici minori, al fine di salvaguardare i valori in essi presenti e valorizzarne le risorse, ma al tempo stesso proporne l’aggiornamento tecnologico e funzionale, anche in chiave sostenibile. Lo studio condotto si fonda sull’analisi dell’attuale scenario normativo e dello stato dell’arte internazionale e ha come obiettivo principale quello di definire un metodo di controllo critico degli interventi trasformativi del costruito storico. Tale metodo si basa sulla conoscenza ed analisi dell’edificato, sullo sviluppo di strategie di intervento ed è stato validato mediante un caso di studio.

I centri storici minori. Linee guida per il recupero sostenibile

Marianna Rotilio
2019

Abstract

Il lavoro illustrato nel volume si colloca nel vivace dibattito inerente il recupero dei centri storici minori, al fine di salvaguardare i valori in essi presenti e valorizzarne le risorse, ma al tempo stesso proporne l’aggiornamento tecnologico e funzionale, anche in chiave sostenibile. Lo studio condotto si fonda sull’analisi dell’attuale scenario normativo e dello stato dell’arte internazionale e ha come obiettivo principale quello di definire un metodo di controllo critico degli interventi trasformativi del costruito storico. Tale metodo si basa sulla conoscenza ed analisi dell’edificato, sullo sviluppo di strategie di intervento ed è stato validato mediante un caso di studio.
978-88-255-3052-0
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11697/175114
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact