L’eroismo è una categoria che associamo automaticamente alla sfera pubblica: alla politica, alle imprese militari, alle grandi scoperte scientifiche. Suona meno immediato il nesso fra il termine eroe e l’esperienza privata per eccellenza, l’amore, sempre associata all’emotività, spesso connotata come una passione antisociale e distruttiva. Il saggio mostra invece quanto sia ricca nell’immaginario l’eroicizzazione dell’eros, e lo fa attraverso tre percorsi complementari: parte dall’eroismo della coppia che sfida il mondo, situazione topica che dai romanzi ellenistici si irradia fino a Hollywood, e che incarna l’amore romantico, decostruito dal femminismo e dagli studi queer. Il secondo percorso affronta l’eroicizzazione opposta, al negativo: la seduzione come strategia sovversiva, e il collezionismo libertino come amore panico; infine, il terzo percorso si rivolge all’amore non corrisposto, che sfocia spesso nella follia autodistruttiva; a causa dell’immagine culturale della femminilità, si incontreranno qui soprattutto eroine dell’amore, da Fedra a Madama Butterfly. Il libro si focalizza sulle figure immaginarie di diverse epoche, legate all’estetica del melodramma; ma non può non gettare anche uno sguardo agli amori “reali”, che si alimentano di mediazioni e triangolazioni.

Eroi dell'amore. Storie di coppie, seduzioni e follie

FUSILLO MASSIMO
2021

Abstract

L’eroismo è una categoria che associamo automaticamente alla sfera pubblica: alla politica, alle imprese militari, alle grandi scoperte scientifiche. Suona meno immediato il nesso fra il termine eroe e l’esperienza privata per eccellenza, l’amore, sempre associata all’emotività, spesso connotata come una passione antisociale e distruttiva. Il saggio mostra invece quanto sia ricca nell’immaginario l’eroicizzazione dell’eros, e lo fa attraverso tre percorsi complementari: parte dall’eroismo della coppia che sfida il mondo, situazione topica che dai romanzi ellenistici si irradia fino a Hollywood, e che incarna l’amore romantico, decostruito dal femminismo e dagli studi queer. Il secondo percorso affronta l’eroicizzazione opposta, al negativo: la seduzione come strategia sovversiva, e il collezionismo libertino come amore panico; infine, il terzo percorso si rivolge all’amore non corrisposto, che sfocia spesso nella follia autodistruttiva; a causa dell’immagine culturale della femminilità, si incontreranno qui soprattutto eroine dell’amore, da Fedra a Madama Butterfly. Il libro si focalizza sulle figure immaginarie di diverse epoche, legate all’estetica del melodramma; ma non può non gettare anche uno sguardo agli amori “reali”, che si alimentano di mediazioni e triangolazioni.
978-88-15-29313-8
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11697/175124
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact