The book is the result of research conducted by a group of researchers from Sapienza University of Rome on gender inequalities in the sectors of social research. The Italian women enter in the labor market later than other European systems. They then put in place processes to redefine new spaces, where the decision-making power is still the exclusive domain, or almost, of the male component. Although the past 30 years women's participation - as is common heritage - it has experienced a leap forward in academic institutions, many are still disadvantages suffered in several specific areas, not excluding those relating to career. Nevertheless, the long march of the female gender is aimed at dismantling the university decision-making system that resists more than others.

Il libro è il risultato di un’indagine condotta da un gruppo di ricercatori e ricercatrici della Sapienza Università di Roma sulle disuguaglianze di genere nei settori della ricerca sociale. Le donne in Italia entrano nel mercato del lavoro tardi rispetto ad altri sistemi europei. Esse poi, pongono in atto processi di ridefinizione di nuovi spazi, dove le prerogative decisionali però sono ancora di pertinenza esclusiva, o quasi, della componente maschile. Benché negli ultimi 30 anni la partecipazione delle donne – com'è patrimonio comune - abbia conosciuto un balzo in avanti nelle istituzioni accademiche, molteplici sono ancora gli svantaggi subiti in diversi ambiti specifici, non escluso quello relativo alla carriera. Nonostante ciò la lunga marcia del genere femminile è rivolta a smontare un sistema decisionale che negli ambienti accademici resiste più che altrove.

Le donne nell'accademia italiana. Identità, potere e carriera

FONTANA, Renato;GIANTURCO, Giovanna;Colella Francesca
2015

Abstract

Il libro è il risultato di un’indagine condotta da un gruppo di ricercatori e ricercatrici della Sapienza Università di Roma sulle disuguaglianze di genere nei settori della ricerca sociale. Le donne in Italia entrano nel mercato del lavoro tardi rispetto ad altri sistemi europei. Esse poi, pongono in atto processi di ridefinizione di nuovi spazi, dove le prerogative decisionali però sono ancora di pertinenza esclusiva, o quasi, della componente maschile. Benché negli ultimi 30 anni la partecipazione delle donne – com'è patrimonio comune - abbia conosciuto un balzo in avanti nelle istituzioni accademiche, molteplici sono ancora gli svantaggi subiti in diversi ambiti specifici, non escluso quello relativo alla carriera. Nonostante ciò la lunga marcia del genere femminile è rivolta a smontare un sistema decisionale che negli ambienti accademici resiste più che altrove.
978-88-6184-424-7
The book is the result of research conducted by a group of researchers from Sapienza University of Rome on gender inequalities in the sectors of social research. The Italian women enter in the labor market later than other European systems. They then put in place processes to redefine new spaces, where the decision-making power is still the exclusive domain, or almost, of the male component. Although the past 30 years women's participation - as is common heritage - it has experienced a leap forward in academic institutions, many are still disadvantages suffered in several specific areas, not excluding those relating to career. Nevertheless, the long march of the female gender is aimed at dismantling the university decision-making system that resists more than others.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11697/178242
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact