"Toujours le meme signe!". Giuseppe Capogrossi alla prova delle ricerche astratto-surrealiste nell'Europa del secondo dopoguerra