La presente tesi studia l’uso di sistemi accoppiati per migliorare il comportamento dinamico e sismico di strutture intelaiate. La tesi è divisa in quattro capitoli. Il primo capitolo contiene un introduzione alla tesi. Esso mostra la letteratura classica dei sistemi studiati nella tesi, quali il Tuned Mass Damper, l’isolamento alla base, il blocco rigido e i dispositivi inerter. Il secondo capitolo studia la discontinuità intermedia, spesso chiamato anche isolamento a piani intermedi. La discontinuità divide l’edificio in due componenti, la parte inferiore è chiamata sottostruttura e la parte superiore è chiamata sovrastruttura. La discontinuità accoppia le risposte dinamiche della sottostruttura e della sovrastruttura. Il terzo capitolo studia l’accoppiamento tra due differenti tipi di strutture, in particolare tra un telaio ed un blocco rigido. Il blocco viene accoppiato, attraverso un dispositivo visco-elastico, al piano inferiore del telaio. Sono anche considerati dispositivi inerter applicati sia al blocco sia al telaio. Il quarto capitolo indaga l’accoppiamento tra un telaio ed un esoscheletro. Differentemente dall’approccio tradizionale, l’esoscheletro è collegato solo alla parte inferiore della struttura, così riducendo sia l’impatto estetico che il costo della strategia di protezione.

MODELLI E ANALISI DI SISTEMI ACCOPPIATI PER IL MIGLIORAMENTO DINAMICO E SISMICO DI STRUTTURE INTELAIATE / Pagliaro, Stefano. - (2022 Jun 06).

MODELLI E ANALISI DI SISTEMI ACCOPPIATI PER IL MIGLIORAMENTO DINAMICO E SISMICO DI STRUTTURE INTELAIATE

PAGLIARO, STEFANO
2022-06-06T00:00:00+02:00

Abstract

La presente tesi studia l’uso di sistemi accoppiati per migliorare il comportamento dinamico e sismico di strutture intelaiate. La tesi è divisa in quattro capitoli. Il primo capitolo contiene un introduzione alla tesi. Esso mostra la letteratura classica dei sistemi studiati nella tesi, quali il Tuned Mass Damper, l’isolamento alla base, il blocco rigido e i dispositivi inerter. Il secondo capitolo studia la discontinuità intermedia, spesso chiamato anche isolamento a piani intermedi. La discontinuità divide l’edificio in due componenti, la parte inferiore è chiamata sottostruttura e la parte superiore è chiamata sovrastruttura. La discontinuità accoppia le risposte dinamiche della sottostruttura e della sovrastruttura. Il terzo capitolo studia l’accoppiamento tra due differenti tipi di strutture, in particolare tra un telaio ed un blocco rigido. Il blocco viene accoppiato, attraverso un dispositivo visco-elastico, al piano inferiore del telaio. Sono anche considerati dispositivi inerter applicati sia al blocco sia al telaio. Il quarto capitolo indaga l’accoppiamento tra un telaio ed un esoscheletro. Differentemente dall’approccio tradizionale, l’esoscheletro è collegato solo alla parte inferiore della struttura, così riducendo sia l’impatto estetico che il costo della strategia di protezione.
MODELLI E ANALISI DI SISTEMI ACCOPPIATI PER IL MIGLIORAMENTO DINAMICO E SISMICO DI STRUTTURE INTELAIATE / Pagliaro, Stefano. - (2022 Jun 06).
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11697/189679
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact