All’interno del progetto di ricerca “Territori Aperti” dell’Università dell’Aquila, che si occupa della gestione e prevenzione dei disastri e della ricostruzione delle aree colpite, è stato realizzato ed è in fase di costante implementazione un Toolkit Disaster Preparedness (TDP), un contenitore di Esperienze finalizzato al Pre Disaster Recovery Planning, i cui obiettivi principali sono di fornire supporto alle amministrazioni ed ai cittadini per fronteggiare le emergenze e di attuare azioni di pre-disaster planning. La costruzione del TDP è strutturata in due macro attività. La prima riguarda la raccolta di esperienze svolte nel fronteggiare disastri, successivamente sintetizzate nelle Schede Esperienza (SE). Queste ultime costituiscono la base delle Schede di Raccomandazioni per la Preparazione ai Disastri (SRPD), che forniscono le Raccomandazioni utili alla strutturazione di Strategie di Recupero, definite parallelamente alle prime. Nella seconda macro attività le Raccomandazioni desunte dalle SRPD diventano le Azioni e le Strategie di Recupero del Recovery Plan, che si articola in due fasi principali: pre e post disastro. Il Toolkit viene applicato all’area di studio dei crateri del sisma Abruzzo 2009 e del sisma dell’Italia Centrale 2016-17. Nel futuro la ricerca si pone come obiettivo l’applicazione della metodologia del Recovery Plan all’interno di queste aree.

Il toolkit per la preparazione ai disastri del Progetto territori aperti

Chiara Capannolo
;
Donato Di Ludovico
2022-01-01

Abstract

All’interno del progetto di ricerca “Territori Aperti” dell’Università dell’Aquila, che si occupa della gestione e prevenzione dei disastri e della ricostruzione delle aree colpite, è stato realizzato ed è in fase di costante implementazione un Toolkit Disaster Preparedness (TDP), un contenitore di Esperienze finalizzato al Pre Disaster Recovery Planning, i cui obiettivi principali sono di fornire supporto alle amministrazioni ed ai cittadini per fronteggiare le emergenze e di attuare azioni di pre-disaster planning. La costruzione del TDP è strutturata in due macro attività. La prima riguarda la raccolta di esperienze svolte nel fronteggiare disastri, successivamente sintetizzate nelle Schede Esperienza (SE). Queste ultime costituiscono la base delle Schede di Raccomandazioni per la Preparazione ai Disastri (SRPD), che forniscono le Raccomandazioni utili alla strutturazione di Strategie di Recupero, definite parallelamente alle prime. Nella seconda macro attività le Raccomandazioni desunte dalle SRPD diventano le Azioni e le Strategie di Recupero del Recovery Plan, che si articola in due fasi principali: pre e post disastro. Il Toolkit viene applicato all’area di studio dei crateri del sisma Abruzzo 2009 e del sisma dell’Italia Centrale 2016-17. Nel futuro la ricerca si pone come obiettivo l’applicazione della metodologia del Recovery Plan all’interno di queste aree.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11697/196969
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact