Acciaio e pietra tra discontinuità e aggiunte