Siriano (IV-V sec. d. C.), diadoco della Scuola platonica di Atene, realizza un ampio scandaglio dei due assiomi aristotelici del terzo escluso e del principio di non contraddizione, rintracciandone dei precedenti in Parmenide, Pitagora e Platone. Egli inoltre sostiene che ciò che è al di sopra dell'ente non è soggetto al principio del terzo escluso.

Siriano e i precedenti pre-aristotelici del principio della contraddizione, «Documenti e studi sulla tradizione filosofica medievale» xv (2004), pp. 81-97.

LONGO, ANGELA
2004-01-01

Abstract

Siriano (IV-V sec. d. C.), diadoco della Scuola platonica di Atene, realizza un ampio scandaglio dei due assiomi aristotelici del terzo escluso e del principio di non contraddizione, rintracciandone dei precedenti in Parmenide, Pitagora e Platone. Egli inoltre sostiene che ciò che è al di sopra dell'ente non è soggetto al principio del terzo escluso.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11697/21262
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact