Dall'analisi di una serie di luoghi poetici della letteratura alessandrina del primo ellenismo, che potrebbero contenere rimandi non espliciti all'opera poetica di Filita di Cos, emerge che quest'ultimo aveva probabilmente composto un esteso poema epico sulla storia mitica di Cos: è a questo poema di Filita, forse, confrontato con la breve, elegiaca "Demetra", che facevano allusivamente riferimento i controversi e lacunosi versi 9-12 del Prologo dei Telchini di Clliamco (fr. 1 Pf. = 1 Mass.).

L'opera "sinora ignota" di Filita di Cos

SBARDELLA, LIVIO
1996-01-01

Abstract

Dall'analisi di una serie di luoghi poetici della letteratura alessandrina del primo ellenismo, che potrebbero contenere rimandi non espliciti all'opera poetica di Filita di Cos, emerge che quest'ultimo aveva probabilmente composto un esteso poema epico sulla storia mitica di Cos: è a questo poema di Filita, forse, confrontato con la breve, elegiaca "Demetra", che facevano allusivamente riferimento i controversi e lacunosi versi 9-12 del Prologo dei Telchini di Clliamco (fr. 1 Pf. = 1 Mass.).
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11697/22053
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact