Pedro Laín Entralgo. Il medico e il malato