Vengono presentate per la prima volta tutte le lettere disponibili dello scambio espistolare intercorso fra Bergson e James. L'incontro tra il filosofo francese e quello americano fu l'occasione per ripensare su basi rinnovate il programma di ricerca della metafisica. A unirli con un legame profondo erano il rifiuto dell'intellettualismo, la critica della metafisica di scuola come dello scientismo positivista, ma soprattutto l'idea che per la filosofia fosse venuto il tempo di ritornare a parlare la lingua dell'esperienza. L'empirismo assoluto è la cifra di un pensiero capace di dialogare veramente con la nuova scienza novecentesca.

Verso l'empirisimo assoluto

RONCHI, ROCCO
2014-01-01

Abstract

Vengono presentate per la prima volta tutte le lettere disponibili dello scambio espistolare intercorso fra Bergson e James. L'incontro tra il filosofo francese e quello americano fu l'occasione per ripensare su basi rinnovate il programma di ricerca della metafisica. A unirli con un legame profondo erano il rifiuto dell'intellettualismo, la critica della metafisica di scuola come dello scientismo positivista, ma soprattutto l'idea che per la filosofia fosse venuto il tempo di ritornare a parlare la lingua dell'esperienza. L'empirismo assoluto è la cifra di un pensiero capace di dialogare veramente con la nuova scienza novecentesca.
978-88-6030-674-6
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11697/35765
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact