Nel lavoro vengono illustrati gli interventi di riparazione e ricostruzione di edifici esistenti danneggiato dal terremoto del 6 aprile 2009 a L’Aquila mediante l’utilizzo di tecnologie innovative. Il post terremoto all’Aquila è stato caratterizzato dalla necessità di riparazione / ricostruzione di edifici con struttura tradizionale in telai (piani o spaziali) in calcestruzzo armato, in cui si hanno evidenze sia di danni rilevanti agli elementi strutturali, con estese rotture per meccanismi fragili e duttili in travi e pilastri. Inoltre, vi sono edifici in muratura, sia pubblici che privati, in cui l’unica possibilità di mantenerli ancora in funzione è rappresentata dall’applicazione di tecnologie innovative, anche in funzione del rapporto di monumentalità e delle esigenze di conservazione storico – architettonica, con particolare riferimento al centro storico dell’Aquila. Per questo motivo il lavoro passa in rassegna alcuni interventi su edifici danneggiati, evidenziando la tipologia dell’intervento proposto in funzione del danneggiamento della struttura e delle caratteristiche tipologiche degli edifici.

TECNICHE INNOVATIVE APPLICATE AD EDIFICI ESISTENTI DANNEGGIATI DAL SISMA DEL 6 APRILE 2009 A L’AQUILA

SALVATORI, ANTONELLO
2013-01-01

Abstract

Nel lavoro vengono illustrati gli interventi di riparazione e ricostruzione di edifici esistenti danneggiato dal terremoto del 6 aprile 2009 a L’Aquila mediante l’utilizzo di tecnologie innovative. Il post terremoto all’Aquila è stato caratterizzato dalla necessità di riparazione / ricostruzione di edifici con struttura tradizionale in telai (piani o spaziali) in calcestruzzo armato, in cui si hanno evidenze sia di danni rilevanti agli elementi strutturali, con estese rotture per meccanismi fragili e duttili in travi e pilastri. Inoltre, vi sono edifici in muratura, sia pubblici che privati, in cui l’unica possibilità di mantenerli ancora in funzione è rappresentata dall’applicazione di tecnologie innovative, anche in funzione del rapporto di monumentalità e delle esigenze di conservazione storico – architettonica, con particolare riferimento al centro storico dell’Aquila. Per questo motivo il lavoro passa in rassegna alcuni interventi su edifici danneggiati, evidenziando la tipologia dell’intervento proposto in funzione del danneggiamento della struttura e delle caratteristiche tipologiche degli edifici.
978-88-97385-59-2
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11697/37567
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact