Recently, a new method based on a finite element condensation technique for solving inverse heat conduction problems (IHCPs) has been proposed by the authors. In this article, a comparison between the proposed methodology and the classical inverse thermal procedures (function specification method and regularization method) in their sequential form is presented, emphasizing the characteristic differences from a both theoretical and practical point of view. The comparison shows that the examined IHCP algorithms are formally similar because of their convolutive expressions, and the proposed method can give nearly the same results as the traditional inverse procedures, in particular for large values of the Biot number, but with greatly reduced simplification.

Recentemente è stato proposto un metodo alternativo per la soluzione di problemi termici inversi basato su un approccio agli elementi finiti. In questo lavoro sono evidenziate le differenze teoriche, le modalità di utilizzo e la qualità dei risultati tra il metodo predetto e due tra le tecniche più note ed efficienti esistenti in letteratura nella loro struttura sequenziale. I risultati dell'analisi hanno rivelato una analogia nella struttura delle soluzioni, tutte convolutive, e risultati che possono ritenersi equivalenti a tutti gli effetti pratici.

Un nuovo metodo di soluzione per problemi termici inversi. Considerazioni e confronti

MARCOTULLIO, Fulvio;DE MONTE, FILIPPO
1996-01-01

Abstract

Recently, a new method based on a finite element condensation technique for solving inverse heat conduction problems (IHCPs) has been proposed by the authors. In this article, a comparison between the proposed methodology and the classical inverse thermal procedures (function specification method and regularization method) in their sequential form is presented, emphasizing the characteristic differences from a both theoretical and practical point of view. The comparison shows that the examined IHCP algorithms are formally similar because of their convolutive expressions, and the proposed method can give nearly the same results as the traditional inverse procedures, in particular for large values of the Biot number, but with greatly reduced simplification.
8886281145
Recentemente è stato proposto un metodo alternativo per la soluzione di problemi termici inversi basato su un approccio agli elementi finiti. In questo lavoro sono evidenziate le differenze teoriche, le modalità di utilizzo e la qualità dei risultati tra il metodo predetto e due tra le tecniche più note ed efficienti esistenti in letteratura nella loro struttura sequenziale. I risultati dell'analisi hanno rivelato una analogia nella struttura delle soluzioni, tutte convolutive, e risultati che possono ritenersi equivalenti a tutti gli effetti pratici.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11697/37634
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact