Il raggiungimento di coperture vaccinali elevate richiedono una adesione consapevole da parte della popolazione raggiungibile, attraverso una corretta divulgazione delle informazioni e una efficace comunicazione con gli utenti. La nostra indagine mira a rilevare le fonti di informazione e le conoscenze dei genitori sul tema delle vaccinazioni. Sono stati coinvolti 387 genitori utenti degli Uffici Vaccinazione della ASL dell’Aquila, di Avezzano-Sulmona e di Pescara. Sono stati individuati due gruppi: il primo costituito da genitori che affrontavano la prima esperienza di vaccinazione per i loro bambini, il secondo da genitori che sottoponevano i figli a una delle vaccinazioni successive. Ai due gruppi è stato somministrato un questionario costituito da 17 domande . Dall’analisi dei risultati emerge una discreta fiducia nella validità delle informazioni ricevute e un accettabile livello di conoscenza in materia. Lo sforzo organizzativo e culturale portato avanti dagli operatori di Sanità Pubblica ha determinato un’adesione più consapevole ai programmi di vaccinazione, ma risulta ancora necessario migliorare l’informazione per gruppi svantaggiati di popolazione (risultati essere anche quelli con titolo di studio più basso) e/o di recente immigrazione. Infatti, una maggiore presenza di campagne informative promosse attraverso i mezzi di comunicazione potrebbe favorire un accesso più ampio alle conoscenze di base e alla condivisione delle strategie vaccinali.

Evaluation of cognitive requirements of parents consumers attending vaccination offices [Valutazione dei fabbisogni conoscitivi dei genitori utenti degli Uffici di Vaccinazione]

GIULIANI, Anna Rita;FABIANI, Leila
2008

Abstract

Il raggiungimento di coperture vaccinali elevate richiedono una adesione consapevole da parte della popolazione raggiungibile, attraverso una corretta divulgazione delle informazioni e una efficace comunicazione con gli utenti. La nostra indagine mira a rilevare le fonti di informazione e le conoscenze dei genitori sul tema delle vaccinazioni. Sono stati coinvolti 387 genitori utenti degli Uffici Vaccinazione della ASL dell’Aquila, di Avezzano-Sulmona e di Pescara. Sono stati individuati due gruppi: il primo costituito da genitori che affrontavano la prima esperienza di vaccinazione per i loro bambini, il secondo da genitori che sottoponevano i figli a una delle vaccinazioni successive. Ai due gruppi è stato somministrato un questionario costituito da 17 domande . Dall’analisi dei risultati emerge una discreta fiducia nella validità delle informazioni ricevute e un accettabile livello di conoscenza in materia. Lo sforzo organizzativo e culturale portato avanti dagli operatori di Sanità Pubblica ha determinato un’adesione più consapevole ai programmi di vaccinazione, ma risulta ancora necessario migliorare l’informazione per gruppi svantaggiati di popolazione (risultati essere anche quelli con titolo di studio più basso) e/o di recente immigrazione. Infatti, una maggiore presenza di campagne informative promosse attraverso i mezzi di comunicazione potrebbe favorire un accesso più ampio alle conoscenze di base e alla condivisione delle strategie vaccinali.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11697/6594
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus 1
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact