Eterogenei insulti possono "offendere" la mucosa respiratoria per effetti tossici o irritanti. Parimenti dannose possono risultare brusche modificazioni delle condizioni di temperatura e umidità. Alle noxae patogene il naso oppone l'attivazione in serie o in parallelo di elaborati sistemi difensivi. Il principale effettore della funzione difensiva aspecifica è il sistema muco-ciliare. Tra i componenti del muco, la mucina determina le caratteristiche reologiche, che realizzano la trappola adesiva per le sostanze particolate nello strato gel, mentre lo strato profondo (sol) più fluido consente alle ciglia di muoversi in modo metacronale. Partecipano alle funzioni difensive aspecifiche la lactoferrina, dotata di proprietà antibatteriche, e il lisozima, antibatterico e antivirale. Anche le funzioni difensive specifiche trovano il loro campo d'azione nel secreto e si esplicano per l'intervento delle IgA secretorie. La relazione tra i diversi effettori delle reazioni difensive è scandita dal ciclo nasale per cui quando in una fossa nasale l'attività di clearance è massima, la produzione di IgAs si riduce ai limiti fisiologici e viceversa, rispettando l'alternanza tra le due cavità nasali.

“Le abilità difensive delle prime vie respiratorie”

LAURIELLO, MARIA;
1999

Abstract

Eterogenei insulti possono "offendere" la mucosa respiratoria per effetti tossici o irritanti. Parimenti dannose possono risultare brusche modificazioni delle condizioni di temperatura e umidità. Alle noxae patogene il naso oppone l'attivazione in serie o in parallelo di elaborati sistemi difensivi. Il principale effettore della funzione difensiva aspecifica è il sistema muco-ciliare. Tra i componenti del muco, la mucina determina le caratteristiche reologiche, che realizzano la trappola adesiva per le sostanze particolate nello strato gel, mentre lo strato profondo (sol) più fluido consente alle ciglia di muoversi in modo metacronale. Partecipano alle funzioni difensive aspecifiche la lactoferrina, dotata di proprietà antibatteriche, e il lisozima, antibatterico e antivirale. Anche le funzioni difensive specifiche trovano il loro campo d'azione nel secreto e si esplicano per l'intervento delle IgA secretorie. La relazione tra i diversi effettori delle reazioni difensive è scandita dal ciclo nasale per cui quando in una fossa nasale l'attività di clearance è massima, la produzione di IgAs si riduce ai limiti fisiologici e viceversa, rispettando l'alternanza tra le due cavità nasali.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11697/6727
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact