"La Dislessia Evolutiva è un DSA caratterizzato dalla difficoltà di leggere in modo corretto e fluente e di acquisire la capacità di scrittura. Il disturbo permane negli anni, e l’intervento sul bambino dislessico non viene indirizzato alla “guarigione” o remissione del disturbo, ma alla elaborazione di strategie e percorsi alternativi che consentono al bambino di convivere con il disturbo di lettura, di acquisire comunque informazioni attraverso la lettura e di poter scrivere. La possibilità di venire precocemente in aiuto del bambino dislessico, gli consentirebbe di usufruire degli ausili previsti dalla legge nel momento stesso del suo inserimento alla prima elementare, e di arrivare a confrontarsi con l’apprendimento della letto-scrittura con un utile bagaglio di strategie alternative.. Presentiamo qui i risultati di un progetto di screening del Centro Studi Dislessia giunto al secondo anno che vede la partecipazione di numerose scuole dell’Abruzzo e del Molise e il coinvolgimento dell’Ufficio Scolastico Provinciale di Chieti e della Agenzia per l’Autonomia Scolastica dell’Abruzzo. L’osservazione ha interessato i bambini dall’ultimo anno della scuola dell’Infanzia al terzo anno della scuola media inferiore. I risultati del primo anno di screening vengono discussi sia in termini di frequenza che di possibilità di informazioni per la scuola e la famiglia. Presentiamo inoltre la Scala di Osservazione per la Rilevazione del Rischio di Dislessia, in corso di validazione e taratura, elaborata nell’ambito del progetto. La scala e’ composta da due sub scale criteriali (una per l’ultimo anno scuola dell’infanzia e il primo anno scuola primaria e l’altra dal secondo anno scuola primaria al terzo della scuola media inferiore) strutturate su trenta item che coinvolgono quattro aree di natura psicologica ed una area curricolare, ovviamente con la finalita’ di individuare una popolazione a rischio di disturbo di apprendimento."

DISLEXYA: UN PROGETTO DI SCREENING ED UNA SCALA DI OSSERVAZIONE PER IL RISCHIO DISLESSIA DAI AI 4-6 ANNI

DI GIACOMO, DINA;PASSAFIUME, Domenico
2012-01-01

Abstract

"La Dislessia Evolutiva è un DSA caratterizzato dalla difficoltà di leggere in modo corretto e fluente e di acquisire la capacità di scrittura. Il disturbo permane negli anni, e l’intervento sul bambino dislessico non viene indirizzato alla “guarigione” o remissione del disturbo, ma alla elaborazione di strategie e percorsi alternativi che consentono al bambino di convivere con il disturbo di lettura, di acquisire comunque informazioni attraverso la lettura e di poter scrivere. La possibilità di venire precocemente in aiuto del bambino dislessico, gli consentirebbe di usufruire degli ausili previsti dalla legge nel momento stesso del suo inserimento alla prima elementare, e di arrivare a confrontarsi con l’apprendimento della letto-scrittura con un utile bagaglio di strategie alternative.. Presentiamo qui i risultati di un progetto di screening del Centro Studi Dislessia giunto al secondo anno che vede la partecipazione di numerose scuole dell’Abruzzo e del Molise e il coinvolgimento dell’Ufficio Scolastico Provinciale di Chieti e della Agenzia per l’Autonomia Scolastica dell’Abruzzo. L’osservazione ha interessato i bambini dall’ultimo anno della scuola dell’Infanzia al terzo anno della scuola media inferiore. I risultati del primo anno di screening vengono discussi sia in termini di frequenza che di possibilità di informazioni per la scuola e la famiglia. Presentiamo inoltre la Scala di Osservazione per la Rilevazione del Rischio di Dislessia, in corso di validazione e taratura, elaborata nell’ambito del progetto. La scala e’ composta da due sub scale criteriali (una per l’ultimo anno scuola dell’infanzia e il primo anno scuola primaria e l’altra dal secondo anno scuola primaria al terzo della scuola media inferiore) strutturate su trenta item che coinvolgono quattro aree di natura psicologica ed una area curricolare, ovviamente con la finalita’ di individuare una popolazione a rischio di disturbo di apprendimento."
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11697/88691
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact