L’amministrazione per accordi, un modello ancora attuale?