La costruzione tra il 1914 e il 1917 delle fondazioni del palazzo del Ministero della Marina sul Lungo Tevere Arnaldo da Brescia a Roma, progettato dall’architetto Giulio Magni, costituisce per l’impresa di costruzioni in cemento armato dell’ingegner Rodolfo Stoelcker l’entrata ufficiale nei grandi cantieri dello Stato Italiano. Un’affermazione solo parzialmente e temporaneamente ostacolata dall’origine germanica dell’ingegnere imprenditore, il quale, dopo il primo conflitto mondiale, troverà pieno consenso nell’Italia del ventennio fascista e, poi, in quella della ricostruzione fino alla metà degli anni cinquanta del Novecento.Il cantiere delle fondazioni del Ministero della Marina mette in luce la fermezza e la capacità dell’ingegner Stoelcker di condurre a termine un lavoro pur in circostanze difficili storicamente e tecnicamente. Evidenzia inoltre un profilo di tecnico ‘internazionale’ aggiornato e in piena adesione ai progressi in atto nel settore del cemento armato.

Un ingegnere tedesco a Roma. Rodolfo Stoelcker e le fondazioni del Ministero della Marina

Simonetta Ciranna
2018-01-01

Abstract

La costruzione tra il 1914 e il 1917 delle fondazioni del palazzo del Ministero della Marina sul Lungo Tevere Arnaldo da Brescia a Roma, progettato dall’architetto Giulio Magni, costituisce per l’impresa di costruzioni in cemento armato dell’ingegner Rodolfo Stoelcker l’entrata ufficiale nei grandi cantieri dello Stato Italiano. Un’affermazione solo parzialmente e temporaneamente ostacolata dall’origine germanica dell’ingegnere imprenditore, il quale, dopo il primo conflitto mondiale, troverà pieno consenso nell’Italia del ventennio fascista e, poi, in quella della ricostruzione fino alla metà degli anni cinquanta del Novecento.Il cantiere delle fondazioni del Ministero della Marina mette in luce la fermezza e la capacità dell’ingegner Stoelcker di condurre a termine un lavoro pur in circostanze difficili storicamente e tecnicamente. Evidenzia inoltre un profilo di tecnico ‘internazionale’ aggiornato e in piena adesione ai progressi in atto nel settore del cemento armato.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11697/124564
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact