Un rigoroso confronto tra il lai 'Eliduc' di Marie de France e il romanzo 'Ille et Galeron' di Gautier d'Arras, congiuntamente con lo studio degli interventi metanarrativi dei due autori, consente di stabilire che i due testi derivano da un Ur-Eliduc e che il lai di Marie rappresenta una riscrittura di esso successiva a quella del romanzo. Insieme a 'Guigemar' e 'Lanval', esso rappresenta un tentativo della più grande scrittrice francese del Medioevo di riappropriarsi di un genere da lei introdotto in letteratura, il lai appunto, contro la scrittura dell' anonimo 'Partenopeus de Blois' e dell' 'Yvain' di Chrétien de Troyes, che a quello si sono ispirati. Inoltre 'Ille et Galeron' offre novità dal punto di vista sia strutturale sia tematico in una fase storica delicata di definizione del genere romanzo, e in particolare un'interpretazione personale del tema fondamentale della crisi coniugale, per cui è possibile riconoscere in 'Ille et Galeron' una polemica contro Carestia, e quindi lo stesso Chrétien. Infine la riflessione sulla disposizione dei lais di 'Guigemar' ed 'Eliduc' nella raccolta di Marie de France conferma che il ms. Harley 978 conservato a Londra è una copia di una collezione d'autore.

'Ille et Galeron' versus Eliduc e il fantasma di Chrétien: il lai reinterpretato nel romanzo e una rivalità straordinaria all'origine dell'esperienza romanzesca. Ille et Galeron versus Eliduc and the ghost of Chrétien: the lai reinterpreted in the novel and an extraordinary rivalry at the origin of the roman experience.

Lucilla Spetia
2018-01-01

Abstract

Un rigoroso confronto tra il lai 'Eliduc' di Marie de France e il romanzo 'Ille et Galeron' di Gautier d'Arras, congiuntamente con lo studio degli interventi metanarrativi dei due autori, consente di stabilire che i due testi derivano da un Ur-Eliduc e che il lai di Marie rappresenta una riscrittura di esso successiva a quella del romanzo. Insieme a 'Guigemar' e 'Lanval', esso rappresenta un tentativo della più grande scrittrice francese del Medioevo di riappropriarsi di un genere da lei introdotto in letteratura, il lai appunto, contro la scrittura dell' anonimo 'Partenopeus de Blois' e dell' 'Yvain' di Chrétien de Troyes, che a quello si sono ispirati. Inoltre 'Ille et Galeron' offre novità dal punto di vista sia strutturale sia tematico in una fase storica delicata di definizione del genere romanzo, e in particolare un'interpretazione personale del tema fondamentale della crisi coniugale, per cui è possibile riconoscere in 'Ille et Galeron' una polemica contro Carestia, e quindi lo stesso Chrétien. Infine la riflessione sulla disposizione dei lais di 'Guigemar' ed 'Eliduc' nella raccolta di Marie de France conferma che il ms. Harley 978 conservato a Londra è una copia di una collezione d'autore.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11697/129033
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact