“Disegnare l’antico” implica un approccio grafico specifico, ma anche una raccolta di materiali soggetti a diverse funzioni nel corso del Cinquecento. “Riproporre l’antico” indica la traduzione dell’antico in un linguaggio allusivo, quello dell’“assimilazione”. La combinazione di queste azioni apre a più tipi di indagine, dal collezionismo di antichità, all’interpretazione dell’antico nel primo Cinquecento e oltre, nelle accademie. Il caso di Girolamo da Carpi - pittore, prolifico disegnatore dall’antico e dal moderno, architetto – esemplifica bene come sia necessario far dialogare tra loro studi avviati secondo diversi approcci disciplinari.

Intorno all'antico e al disegno. Su Ripanda, Jacopo da Bologna e il Filotesio

Pezzuto, L
2019-01-01

Abstract

“Disegnare l’antico” implica un approccio grafico specifico, ma anche una raccolta di materiali soggetti a diverse funzioni nel corso del Cinquecento. “Riproporre l’antico” indica la traduzione dell’antico in un linguaggio allusivo, quello dell’“assimilazione”. La combinazione di queste azioni apre a più tipi di indagine, dal collezionismo di antichità, all’interpretazione dell’antico nel primo Cinquecento e oltre, nelle accademie. Il caso di Girolamo da Carpi - pittore, prolifico disegnatore dall’antico e dal moderno, architetto – esemplifica bene come sia necessario far dialogare tra loro studi avviati secondo diversi approcci disciplinari.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11697/140786
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact