Sul parallelismo profondo fra sogno e scrittura letteraria, entrambi «mondi di invenzione» secondo la nota teoria di Thomas Pavel, si è molto discusso, evidenziandone anche le innegabili differenze. L’intervento analizza un caso specifico di questo parallelismo: la creazione di un mondo virtuale fortemente contrapposto al mondo reale. Questo tema ha assunto, come è ben noto, un rilievo straordinario nel mondo contemporaneo dopo la rivoluzione digitale, ma è stato da sempre al centro della letteratura di varie epoche e di vari generi letterari, soprattutto nel fantastico: lo ha dimostrato Arturo Mazzarella nel saggio La grande rete della scrittura, focalizzandosi però solo sul Novecento. Il percorso analitico partirà da due passi del Don Chisciotte in cui il sogno si intreccia al tema della fantasia di un mondo altro, e si concentrerà poi soprattutto su Nerval, autore di una poetica radicale del sogno e dell’allucinazione, e su Borges, esploratore sistematico di mondi possibili, per poi concludersi con un film recente, Inception, capolavoro di Christopher Nolan, in cui il sogno si lega strutturalmente al mondo della virtualità.

Sul sogno come mondo virtuale: dal Don Chisciotte a Inception

FUSILLO MASSIMO
2019

Abstract

Sul parallelismo profondo fra sogno e scrittura letteraria, entrambi «mondi di invenzione» secondo la nota teoria di Thomas Pavel, si è molto discusso, evidenziandone anche le innegabili differenze. L’intervento analizza un caso specifico di questo parallelismo: la creazione di un mondo virtuale fortemente contrapposto al mondo reale. Questo tema ha assunto, come è ben noto, un rilievo straordinario nel mondo contemporaneo dopo la rivoluzione digitale, ma è stato da sempre al centro della letteratura di varie epoche e di vari generi letterari, soprattutto nel fantastico: lo ha dimostrato Arturo Mazzarella nel saggio La grande rete della scrittura, focalizzandosi però solo sul Novecento. Il percorso analitico partirà da due passi del Don Chisciotte in cui il sogno si intreccia al tema della fantasia di un mondo altro, e si concentrerà poi soprattutto su Nerval, autore di una poetica radicale del sogno e dell’allucinazione, e su Borges, esploratore sistematico di mondi possibili, per poi concludersi con un film recente, Inception, capolavoro di Christopher Nolan, in cui il sogno si lega strutturalmente al mondo della virtualità.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11697/141091
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact