Sul sogno come mondo virtuale: dal Don Chisciotte a Inception