La diluizione del tragico: il pubblico dell'Edippo di Giovanni Andrea dell'Anguillara