Gli impervi percorsi di due donne del Novecento, María Zambrano.e Cristina Campo, si sono intrecciati cosicché, nel leggere le loro opere, sembra di respirare la stessa atmosfera rarefatta, eppure concretamente agganciata alla durezza del reale. Il loro "grido melodioso" Il tono alto di questo “grido melodioso” apre nuove finestre sul mondo, al punto che esse, incuranti dei pericoli connessi soprattutto alle persecuzioni e ai sospetti del potere politico e di quello spirituale, hanno preteso di raggiungere con il loro canto le sordità interiori degli uomini.La Zambrano vive con drammaticità la questione etico-religiosa della "España envertebrada" e la Campo, che maturerà soprattutto nel segno del suo incontro con la scrittura di Simone Weil e con l’amicizia della filosofa spagnola, vive artisticamente nel periodo in cui la cultura è rivolta verso le tensioni politiche e la poesia verso quei fronti che guardano, da una parte, all’impegno sociale e, dall’altra, agli sperimentalismi e alle neoavanguardie: sono entrambe ugualmente turbate da preoccupazioni sociali e da tensioni mistico-religiose.

"Anime che cantano". María Zambrano e Cristina Campo

PARENTE, LUCIA MARIA GRAZIA
2018-01-01

Abstract

Gli impervi percorsi di due donne del Novecento, María Zambrano.e Cristina Campo, si sono intrecciati cosicché, nel leggere le loro opere, sembra di respirare la stessa atmosfera rarefatta, eppure concretamente agganciata alla durezza del reale. Il loro "grido melodioso" Il tono alto di questo “grido melodioso” apre nuove finestre sul mondo, al punto che esse, incuranti dei pericoli connessi soprattutto alle persecuzioni e ai sospetti del potere politico e di quello spirituale, hanno preteso di raggiungere con il loro canto le sordità interiori degli uomini.La Zambrano vive con drammaticità la questione etico-religiosa della "España envertebrada" e la Campo, che maturerà soprattutto nel segno del suo incontro con la scrittura di Simone Weil e con l’amicizia della filosofa spagnola, vive artisticamente nel periodo in cui la cultura è rivolta verso le tensioni politiche e la poesia verso quei fronti che guardano, da una parte, all’impegno sociale e, dall’altra, agli sperimentalismi e alle neoavanguardie: sono entrambe ugualmente turbate da preoccupazioni sociali e da tensioni mistico-religiose.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11697/148025
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact