Uno spostamento di 130 metri. Pratiche, gesti e atmosfere dell’abitare dopo il terremoto