Il contributo vuole indagare le potenzialità insite in un approccio FOSS (Free and Open Source Software) alla modellazione 4D BIM come quella consentita da Freecad e confrontarne gli esiti con quelli di alcuni software commerciali, al fine di valutare da un lato l’effettiva applicazione del software FOSS all’attività professionale, dall’altro di far luce sugli sviluppi del FOSS BIM, ambito pressoché inesplorato se paragonato alla vasta pubblicistica che nell’ultimo decennio ha accompagnato la modellazione BIM. A tal fi ne l’indagine è stata svolta su un singolare caso studio, una pensilina realizzata per la riqualificazione di uno spazio pubblico che, pur di dimensioni contenute, ha richiesto soluzioni di dettaglio particolarmente complesse. La struttura del caso studio proposto è in acciaio e da ciò è scaturita la scelta di effettuare il confronto tra Freecad e alcuni software dedicati o particolarmente adatti alla modellazione di tale tipologia strutturale: Tekla Structures e Sketchup. Il contributo intende ripercorrere sinteticamente le vicende legate alla diffusione dell’Open Source per introdurre poi una breve panoramica sulle potenzialità di Freecad, sugli attuali esiti della modellazione 4D BIM e procedere infine al confronto dei risultati delle tre simulazioni svolte, tentando di valutare l’attuale stato di sviluppo di Freecad in termini di 4D Modelling nonché proporre anche una modalità operativa per facilitare e velocizzare la modellazione BIM all’interno del sofware.

Open Source per la modellazione 4D BIM

D. Di Donato
;
R. Morganti;M. Abita;A. Tosone;V. Lusi
2021

Abstract

Il contributo vuole indagare le potenzialità insite in un approccio FOSS (Free and Open Source Software) alla modellazione 4D BIM come quella consentita da Freecad e confrontarne gli esiti con quelli di alcuni software commerciali, al fine di valutare da un lato l’effettiva applicazione del software FOSS all’attività professionale, dall’altro di far luce sugli sviluppi del FOSS BIM, ambito pressoché inesplorato se paragonato alla vasta pubblicistica che nell’ultimo decennio ha accompagnato la modellazione BIM. A tal fi ne l’indagine è stata svolta su un singolare caso studio, una pensilina realizzata per la riqualificazione di uno spazio pubblico che, pur di dimensioni contenute, ha richiesto soluzioni di dettaglio particolarmente complesse. La struttura del caso studio proposto è in acciaio e da ciò è scaturita la scelta di effettuare il confronto tra Freecad e alcuni software dedicati o particolarmente adatti alla modellazione di tale tipologia strutturale: Tekla Structures e Sketchup. Il contributo intende ripercorrere sinteticamente le vicende legate alla diffusione dell’Open Source per introdurre poi una breve panoramica sulle potenzialità di Freecad, sugli attuali esiti della modellazione 4D BIM e procedere infine al confronto dei risultati delle tre simulazioni svolte, tentando di valutare l’attuale stato di sviluppo di Freecad in termini di 4D Modelling nonché proporre anche una modalità operativa per facilitare e velocizzare la modellazione BIM all’interno del sofware.
978-88-96386-62-0
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Colloqui.AT_.e-2021-Estratto Open Source 4D BIM.pdf

non disponibili

Tipologia: Documento in Post-print
Licenza: Creative commons
Dimensione 2.22 MB
Formato Adobe PDF
2.22 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11697/170536
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact