Il ‘campo di Fossa’ è un’area a sud del perimetro fortificato di L’Aquila, compresa tra i nuovi poli della trasformazione ottocentesca della città ma, ancora a fine secolo, quasi totalmente inedificata, per gli spettri che, si diceva, la popolavano. L’apertura di Porta Napoli (1820) e la realizzazione di viale di Collemaggio (1852-1874), l’avevano parzialmente integrata nella città, ma solo grazie all’Esposizione del 1888 essa accoglie il nuovo quartiere della ‘Villa’, destinato alla piccola borghesia aquilana.

The ‘Campo di Fossa’ is an area south of the fortified perimeter of L'Aquila, included among the new poles of the nineteenth-century transformation of the city but, still at the end of the century, almost totally unbuilt, for the ghosts that, it was said, populated it. The opening of Porta Napoli (1820) and the construction of Viale di Collemaggio (1852-1874), had partially integrated it into the city, but only thanks to the 1888 Exhibition did it host the new neighborhood of the ‘Villa’, intended for the small bourgeoisie of L'Aquila.

Dall’effimero alla permanenza. L’Esposizione di L’Aquila del 1888 e lo sviluppo del Campo di Fossa tra Ottocento e novecento

Patrizia Montuori
2020

Abstract

The ‘Campo di Fossa’ is an area south of the fortified perimeter of L'Aquila, included among the new poles of the nineteenth-century transformation of the city but, still at the end of the century, almost totally unbuilt, for the ghosts that, it was said, populated it. The opening of Porta Napoli (1820) and the construction of Viale di Collemaggio (1852-1874), had partially integrated it into the city, but only thanks to the 1888 Exhibition did it host the new neighborhood of the ‘Villa’, intended for the small bourgeoisie of L'Aquila.
978-88-99930-06-6
Il ‘campo di Fossa’ è un’area a sud del perimetro fortificato di L’Aquila, compresa tra i nuovi poli della trasformazione ottocentesca della città ma, ancora a fine secolo, quasi totalmente inedificata, per gli spettri che, si diceva, la popolavano. L’apertura di Porta Napoli (1820) e la realizzazione di viale di Collemaggio (1852-1874), l’avevano parzialmente integrata nella città, ma solo grazie all’Esposizione del 1888 essa accoglie il nuovo quartiere della ‘Villa’, destinato alla piccola borghesia aquilana.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11697/176267
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact