Istruzione e formazione siano chiamate a offrire ai giovani gli strumenti adeguati per sviluppare le competenze chiave tali da prepararli ad affrontare non solo la vita adulta ma anche la futura attività lavorativa. Come è noto, la scuola è chiamata a contribuire alla crescita dei giovani all’interno della società attraverso tre elementi, cioè trasmettendo loro conoscenze generali e astratte (educazione), abilità pratiche da spendere nel mondo del lavoro (formazione), ma anche il corpus di valori e criteri di condotta che “normano” la collettività (educazione) (Schizzerotto, Barone, 2006). In particolare, il percorso formativo universitario rappresenta un punto di contatto importante con l’attuale mondo del lavoro, soprattutto in considerazione delle profonde trasformazione che lo hanno interessato negli ultimi trent’anni (Colella, 2009). L’istruzione universitaria si rivela un fattore fondamentale per lo sviluppo del capitale umano, con ricadute significative sullo sviluppo economico e sociale del territorio. Il concetto di capitale umano racchiude in sé tutte le conoscenze, le esperienze e le capacità che un individuo acquisisce nel corso della propria biografia e che “offrirà” al mercato in cambio di remunerazioni (Colella, De Nardis, 2016). Può essere definito come bene “illiquido”, non separabile dalla persona che lo detiene, che rappresenta una risorsa prodotta e accumulata attraverso un processo di investimento che comporta la rinuncia ai redditi presenti, e al consumo immediato, in previsione di benefici futuri (Praussello, Marenco, 1996).

Il diritto allo studio universitario

colella f
2017

Abstract

Istruzione e formazione siano chiamate a offrire ai giovani gli strumenti adeguati per sviluppare le competenze chiave tali da prepararli ad affrontare non solo la vita adulta ma anche la futura attività lavorativa. Come è noto, la scuola è chiamata a contribuire alla crescita dei giovani all’interno della società attraverso tre elementi, cioè trasmettendo loro conoscenze generali e astratte (educazione), abilità pratiche da spendere nel mondo del lavoro (formazione), ma anche il corpus di valori e criteri di condotta che “normano” la collettività (educazione) (Schizzerotto, Barone, 2006). In particolare, il percorso formativo universitario rappresenta un punto di contatto importante con l’attuale mondo del lavoro, soprattutto in considerazione delle profonde trasformazione che lo hanno interessato negli ultimi trent’anni (Colella, 2009). L’istruzione universitaria si rivela un fattore fondamentale per lo sviluppo del capitale umano, con ricadute significative sullo sviluppo economico e sociale del territorio. Il concetto di capitale umano racchiude in sé tutte le conoscenze, le esperienze e le capacità che un individuo acquisisce nel corso della propria biografia e che “offrirà” al mercato in cambio di remunerazioni (Colella, De Nardis, 2016). Può essere definito come bene “illiquido”, non separabile dalla persona che lo detiene, che rappresenta una risorsa prodotta e accumulata attraverso un processo di investimento che comporta la rinuncia ai redditi presenti, e al consumo immediato, in previsione di benefici futuri (Praussello, Marenco, 1996).
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Diritto allo studio_Colella Francesca_DEF.pdf

non disponibili

Dimensione 903.41 kB
Formato Adobe PDF
903.41 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11697/178266
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact