L’invenzione dei viaggi in Parnaso ebbe grande fortuna tra i secoli XVI e XVII come maschera satirica per affrontare argomenti politici, morali e letterari. Ripercorrendo i viaggi di Caporali, Cervantes e Cortese, il contributo seguirà l’evoluzione del topos e la sua progressiva demitizzazione attraverso il continuo scambio culturale, intenso nei secoli in questione, tra le penisole iberica e italiana.

Il Parnaso: evoluzione e diffusione di un topos letterario tra Italia e Spagna

DI MARO, MARIA
2019

Abstract

L’invenzione dei viaggi in Parnaso ebbe grande fortuna tra i secoli XVI e XVII come maschera satirica per affrontare argomenti politici, morali e letterari. Ripercorrendo i viaggi di Caporali, Cervantes e Cortese, il contributo seguirà l’evoluzione del topos e la sua progressiva demitizzazione attraverso il continuo scambio culturale, intenso nei secoli in questione, tra le penisole iberica e italiana.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11697/179825
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact