Schelling rimprovera a Hegel di essersi appropriato del suo metodo filosofico, senza riconoscergliene la paternità; ma, a sua volta, omette di riconoscere i meriti di Fichte proprio sul medesimo terreno. Il saggio ricostruisce le dense vicende legate alla scoperta e all’evoluzione del metodo fenomenologico che, com’è noto, trova nella Fenomenologia dello spirito di Hegel la celebre, magistrale applicazione.

Alle origini del metodo fenomenologico

DI TOMMASO, Giannino
2008

Abstract

Schelling rimprovera a Hegel di essersi appropriato del suo metodo filosofico, senza riconoscergliene la paternità; ma, a sua volta, omette di riconoscere i meriti di Fichte proprio sul medesimo terreno. Il saggio ricostruisce le dense vicende legate alla scoperta e all’evoluzione del metodo fenomenologico che, com’è noto, trova nella Fenomenologia dello spirito di Hegel la celebre, magistrale applicazione.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11697/23983
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact