Avogadro elaborò una classificazione delle scienze nelle pagine introduttive della Fisica dei corpi ponderabili (1837). L'autore la propone come alternativa per migliorare quella proposta da Ampère nell’Essai sur la philosophie des sciences (1834). L'articolo mostra come le due classificazioni vadano lette alla luce delle posizioni filosofiche degli autori: Avogadro attestato su posizioni che si richiamano alla tradizione leibniziana; Ampère che ha come riferimento la filosofia di Kant e la Naturphilosophie di Schelling.

"Avogadro e la classificazione delle scienze”,

SEGALA, MARCO
2007-01-01

Abstract

Avogadro elaborò una classificazione delle scienze nelle pagine introduttive della Fisica dei corpi ponderabili (1837). L'autore la propone come alternativa per migliorare quella proposta da Ampère nell’Essai sur la philosophie des sciences (1834). L'articolo mostra come le due classificazioni vadano lette alla luce delle posizioni filosofiche degli autori: Avogadro attestato su posizioni che si richiamano alla tradizione leibniziana; Ampère che ha come riferimento la filosofia di Kant e la Naturphilosophie di Schelling.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11697/24179
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact