Il contributo costituisce la prima messa a fuoco della presenza longobarda nell'Abruzzo interno attraverso l'anali delle città e del territorio e delle produzioni in particolare lapidarie dell'arresto liturgico superstite. S'individua per la prima volta la presenza di botteghe locali in dialogo con i centri di potere cividalesi e spoletini attraverso la circolazione di cartoni riperibilia ricalco.

I Longobardi nell'Abruzzo interno

REDI, FABIO
2010-01-01

Abstract

Il contributo costituisce la prima messa a fuoco della presenza longobarda nell'Abruzzo interno attraverso l'anali delle città e del territorio e delle produzioni in particolare lapidarie dell'arresto liturgico superstite. S'individua per la prima volta la presenza di botteghe locali in dialogo con i centri di potere cividalesi e spoletini attraverso la circolazione di cartoni riperibilia ricalco.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11697/25626
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact