La villa nel Seicento: scenografia e diletto