Gli AA. Riferiscono sulle indicazioni cliniche e sulle metodiche di espansione chirurgica del palato. Si soffermano sulla propria esperienza relativa a 6 casi di espansioni chirurgiche del palato con innesto osseo autoplastico. Rilevano l’importanza della correzione chirurgica contemporanea delle gravi alterazioni occlusali, profilometriche e del deficit respiratorio nasale delle dismorfosi facciali caratterizzate da grave ipoplasia con retrusione e contrazione delle arcate e difetti di sviluppo trasversale del palato. La maxillotomia tipo Le Fort I e ½ secondo Obwegeser viene indicata come intervento particolarmente appropriato a questi fini, in associazione alla osteotomia intermascellare ed alla interposizione dell’innesto osseo. Gli AA. sottolineano inoltre l’importanza dello studio pre e postoperatorio con la tomodensitometria per la valutazione “in vivo” della anatomia chirurgica della struttura dismorfica e per il controllo dell’assetto e della evoluzione degli innesti e dei calli ossei dopo l’intervento.

Espansione chirurgica del mascellare superiore. Tomodensitometria pre e post-operatoria

CUTILLI, Tommaso;
1985-01-01

Abstract

Gli AA. Riferiscono sulle indicazioni cliniche e sulle metodiche di espansione chirurgica del palato. Si soffermano sulla propria esperienza relativa a 6 casi di espansioni chirurgiche del palato con innesto osseo autoplastico. Rilevano l’importanza della correzione chirurgica contemporanea delle gravi alterazioni occlusali, profilometriche e del deficit respiratorio nasale delle dismorfosi facciali caratterizzate da grave ipoplasia con retrusione e contrazione delle arcate e difetti di sviluppo trasversale del palato. La maxillotomia tipo Le Fort I e ½ secondo Obwegeser viene indicata come intervento particolarmente appropriato a questi fini, in associazione alla osteotomia intermascellare ed alla interposizione dell’innesto osseo. Gli AA. sottolineano inoltre l’importanza dello studio pre e postoperatorio con la tomodensitometria per la valutazione “in vivo” della anatomia chirurgica della struttura dismorfica e per il controllo dell’assetto e della evoluzione degli innesti e dei calli ossei dopo l’intervento.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11697/35456
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact