I concetti di Macro-regione, di Global cities ed in particolare di Mega-regione possono essere valutati e presi a riferimento per strutturare efficaci politiche territoriali che tendono a recuperare il ruolo del contesto locale rispetto a quello globale. L’obiettivo è quello di integrare lo sviluppo di aree più deboli, sottoutilizzate, prive di opportunità o sfide, con quello di aree forti, come le cosiddette Mega-regioni. Recenti studi connessi al Quadro Strategico Nazionale e relativi al contesto dell’Italia mediana hanno individuato quattro tipi di Sistemi Insediativi Territoriali tra loro interagenti proprio con l’obiettivo di far emergere i territori a rilevante criticità, interessati da particolari crisi. Non si tratta di una partizione per aree geografiche omogenee né di una suddivisione a fini direttamente allocativi di risorse, ma di una rappresentazione delle quantità e delle qualità in gioco e della loro articolazione territoriale e del loro ruolo, che vuole tenere conto sia del paradigma areale che di quello delle reti, cioè sia di fattori localistici e identitari che di fattori relazionali, nell’ambito del ben più ampio sistema Mega/Macro-regionale attualmente in fase di studio.

Macro-Regione Adriatico-Tirrenica VS Macro-Regione Mediana, dall'interpretazione duale ai Sistemi Territoriali e Reti di Città

DI LUDOVICO, DONATO;
2012-01-01

Abstract

I concetti di Macro-regione, di Global cities ed in particolare di Mega-regione possono essere valutati e presi a riferimento per strutturare efficaci politiche territoriali che tendono a recuperare il ruolo del contesto locale rispetto a quello globale. L’obiettivo è quello di integrare lo sviluppo di aree più deboli, sottoutilizzate, prive di opportunità o sfide, con quello di aree forti, come le cosiddette Mega-regioni. Recenti studi connessi al Quadro Strategico Nazionale e relativi al contesto dell’Italia mediana hanno individuato quattro tipi di Sistemi Insediativi Territoriali tra loro interagenti proprio con l’obiettivo di far emergere i territori a rilevante criticità, interessati da particolari crisi. Non si tratta di una partizione per aree geografiche omogenee né di una suddivisione a fini direttamente allocativi di risorse, ma di una rappresentazione delle quantità e delle qualità in gioco e della loro articolazione territoriale e del loro ruolo, che vuole tenere conto sia del paradigma areale che di quello delle reti, cioè sia di fattori localistici e identitari che di fattori relazionali, nell’ambito del ben più ampio sistema Mega/Macro-regionale attualmente in fase di studio.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11697/40118
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact