Sul confronto teorico-sperimentale della legge di moto di un sistema articolato con due arresti