Viene tradotta, discussa e commentata in modo puntuale l'epistola con cui Cassiodoro comunica ai santori la sua nomina a prefetto al pretorio. Di tale testo, di particolari peso e ampiezza all'interno delle Variae, vengono messi in evidenza sia l'originalità (è il panegirico di una donna delle cui azioni si segnalano anche le ricadute sulla vita pubblica), sia l'importante messaggio politico di cui è latore, sia il contributo che organizzazione tematica e scelte stilistiche danno all'efficacia della comunicazione.

Cassiodoro, Variae XI, 1, Il Prefetto al pretorio Senatore al Senato della città di Roma, traduzione e commento.

CONSOLINO, FRANCA ELA;
2015-01-01

Abstract

Viene tradotta, discussa e commentata in modo puntuale l'epistola con cui Cassiodoro comunica ai santori la sua nomina a prefetto al pretorio. Di tale testo, di particolari peso e ampiezza all'interno delle Variae, vengono messi in evidenza sia l'originalità (è il panegirico di una donna delle cui azioni si segnalano anche le ricadute sulla vita pubblica), sia l'importante messaggio politico di cui è latore, sia il contributo che organizzazione tematica e scelte stilistiche danno all'efficacia della comunicazione.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11697/91302
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact