Tre aspetti sulla stabilità di Stelle Compatte